Interoute


Free Cooling diretto per Londons IT

Abbassando l'impatto ambientale e raggiungendo un PUE di <1.4, il Free Cooling diretto di STULZ aumenta l’efficienza del Data Center di Interoute (Vtesse).

Caratteristiche principali

  • Room Cooling

  • CyberAir 3/FreeCool Plenum

  • 1,400 kW carico termico

  • PUE <1.4

  • Il cliente

    Vtesse Cirrus Services Limited, fondata nel 2009, è una moderna società di servizi che si pone l’obiettivo di fornire un nuovo tipo di soluzioni per Data Center commerciali. Consociata di Vtesse Networks Limited, Vtesse Cirrus è situata a Hoddesdon, a soli 34 km a nord dalla Città di Londra. 

    Soddisfacendo le richieste dello standard Tier III+, il Data Center Vtesse Cirrus è una struttura di 30.000 ft2 a risparmio energetico, affidabile e sicura. Grazie all’uso delle migliori marche per l’equipaggiamento di supporto e agli alti stardard di rilevamento di incendi, il cliente sperimenta alti livelli di disponibilità del servizio.

  • Il problema

    Il secondo costo di funzionamento di un Data Center è generalmente il costo dell’aria condizionata, subito dietro al servizio IT stesso.

    Questo enfatizza l’importanza di installare un sistema di raffreddamento a risparmio energetico - sia per la competitività che per l’ambiente. Lo scopo di Vtesse Cirrus è di avere un impatto ambientaleil più basso possibile e aumentando la Corporate Responsability verso l’ambiente fissando il target PUE (Power Usage Effectiveness, cioè il rapporto tra l'energia totale assorbita e quella utilizzata per alimentare i soli apparati IT) a meno di 1.4.

  • Requisiti della soluzione

    Vtesse Cirrus ha deciso  che un sistema Free Cooling diretto esterno sarebbe stata la tecnologia migliore per soddisfare i bisogni del Data Center. La decisione è stata presa dopo un confronto del capitale da investire con il più basso costo di funzionamento delle varie tecnologie.

    Oltre a questo, il sistema doveva essere adattato al palazzo esistente. Vtesse Cirrus ha determinato che il sistema Free Cooling proposto da STULZ avrebbe soddisfatto le esigenze di raffreddamento e ridotto le spese di funzionamento. 

    La più grande sfida è stata la progettazione di un sistema di canalizzazione nel palazzo esistente, in grado di gestire l’ampia quantità di aria esterna e la corrispondente aria esausta.

  • La soluzione

    Le richieste sono soddisfatte dal CyberAir 3 downflow a espansione diretta (DX) con FreeCool Plenum (FCP). Il CyberAir 3 in combinazione con FCP controlla automaticamente la proporzione dell’aria esterna (in base alla sua temperatura) per mantenere la temperatura interna ai 27°C raccomandati. Questo consente al sistema di funzionare senza l’energia richiesta dal compressore DX per la maggior parte dell’anno, risparmiando fino all’80% dell’energia richiesta per raffreddare il Data Center. Nel tempo restante il compressore lavora spesso a carico parziale grazie alla bassa domanda ottenuta usando il Free Cooling. 

    Il FCP ha dotti di canalizzazione dell’aria esterna che forniscono aria a temperatura costante da sotto i server  e restituendola dal controsoffitto. Il sistema di canalizzazione è installato nei corridoi di servizio tra customer suites.

  • I vantaggi

    Il sistema Free Cooling di STULZ contribuisce in maniera importante a raggiungere l’obiettivo di PUE inferiore a 1.4. Il sistema ad alta efficienza energetica riduce il costo dell’energia, riducendo quindi i costi del servizio di hosting e aumentando la competitività della società. In più, l’ambiente beneficia del minore impatto ambientale. Questa sensibilità ecologica è sempre più importante e ai clienti può essere garantito di essere inseriti in un Data Center ad elevata efficienza energetica.

Interoute (Vtesse) Case Study Download

  • STULZ Project Vtesse

    • File: STULZ_Project_Vtesse_1014_en.pdf

    • Type: Adobe PDF

    • Size: 740,75 KB

    • Language: English

    • Date: 2014-10-01

    download
Verso l'alto